Corrado Stajano – Il sovversivo

BFS Edizioni

2008

143 pagine

Nato come un’indagine sul caso Serantini, anarchico di vent’anni ucciso dalla polizia a Pisa nel 1972, offre ancora un’immagine esemplare della gestione del potere in Italia e un quadro popolare ricco di partecipazione umana. Il protagonista è un ragazzo come tanti, ucciso due volte: dalla violenza, e dall’ingiustizia delle istituzioni. Una storia esemplare che mantiene intatta la sua tragica attualità, in un’epoca in cui i media non avevano l’impatto che oggi conosciamo, Stajano seppe offrire un contributo essenziale alla definizione della verità dei fatti. Al volume è allegato il DVD del documentario “S’era tutti sovversivi”, diretto da Giacomo Verde, che ricostruisce con interviste e documenti i tanti modi di essere “sovversivi” di quegli anni.

Un commento di Gherardo Colombo

si tratta dell’approfondimento e della puntuale descrizione di un evento che mostra con chiarezza come la società possa essere di fatto verticale anche quando la costituzione mette tutti sullo stesso piano.