Lorenzo Milani – L’obbedienza non è più una virtù

Libreria Editrice Fiorentina

1965

pagine 84

” Un sacerdote che ingiuria un carcerato ha sempre torto. Tanto più se ingiuria chi è in carcere per un ideale. Non avevo bisogno di far notare queste cose ai miei ragazzi. Le avevano già intuite. E avevano anche intuito che ero ormai impegnato a dar loro una lezione di vita. Dovevo ben insegnare come un cittadino reagisce all’ingiustizia. Come ha libertà di parola e di stampa. Come il cristiano reagisce anche al sacerdote e perfino al vescovo che erra. Come ognuno deve sentirsi responsabile di tutto. Su una parete della nostra scuola c’è scritto grande: I CARE. E’ il motto intraducibile dei giovani americani migliori. “Me ne importa, mi sta a cuore”.
E’ il contrario esatto del motto fascista “Me ne frego””.

dagli scritti di don Lorenzo Milani

un commento di Gherardo Colombo

le ragioni della giustizia contro la legge quando questa mette in dubbio la dignità dell’uomo