Fortàpasc di Marco Risi


Italia 2008

108 minuti


Fortàpasc è dedicato alla memoria di Giancarlo Siani, il giornalista ucciso dalla camorra nel maggio 1985.Il film racconta in particolare gli ultimi mesi della sua vita. Dice di Giancarlo il regista Marco Risi: «Un giovane pulito, armato solo di taccuino».

“Un taccuino e curiosità. Armi semplici che bastano a Giancarlo Siani, un cronista che faceva il suo mestiere. Fortapasc, il film di Marco Risi, è semplice ed efficace. Al centro la storia (vera) di un ‘abusivo’ In cerca di notizie a Torre Annunziata, dove basta imbattersi in una prima comunione per avere un pezzo coraggioso. Siani non fa il paladino dell’anticamorra, scrive quella che veda: una realtà inquinata dalla criminalità padrona, con la complicità delle Istituzioni. Ragiona e tira le somme. Alle prime minacce, capisce che il gioco è rischioso e si spaventa quando il caporedattore lo invita a non ficcare il naso in vicende troppo grandi, lui replica: ‘Io sto facendo il cronista’. Un film che restituisce dignità a una professione fuori moda”(Francesco Olivo, in Gioia, 4 aprile 2009).