Kirikù e la strega Karabà di Michel Ocelot

Francia
74 minuti

Film d’animazione, è una fiaba Africana che narra del bambino Kiriku’,fragile e indifeso, cui spetterà la salvezza del suo villaggio. Elementi importanti di riflessione sono i continui riferimenti alla salvaguardia di ogni forma vivente, ad esempio alla preziosità dell’acqua. “Possiamo vivere senza l’oro ma non senza l’acqua”. La fiaba ci parla del coraggio, della paura, dell’importanza del gruppo, soprattutto colpisce la visione del cattivo, in questo caso la strega Karaba’, tale perché soffre, dunque, la vittoria sul male come vittoria sulla sofferenza altrui. Ci si immerge nella cultura dei villaggi africani con gli occhi di un bambino, nella sua costante ricerca di risposte e al suo desiderio di crescere, in perfetta autonomia. Bellissime le musiche di Youssou N’Dour. (recensione della nostra relatrice e socia Alessandra Chelli)